Certificazione competenze trasversali

È fondamentale che nella scuola sia curato lo sviluppo delle conoscenze e competenze tecniche ma, parimenti, è necessario favorire lo sviluppo delle competenze trasversali che sono alla base di tutti gli insegnamenti. La scuola quindi ha il compito di farle acquisire ai suoi studenti, monitorando in itinere i gradi di avanzamento.

È stata perciò predisposta un’apposita griglia di rilevazione delle competenze trasversali.

Nello specifico il Consiglio di Classe rileva, ad esempio, quanto uno studente sia serio e impegnato, se sappia lavorare in gruppo, se sappia comunicare in maniera efficace, se valuti in modo costruttivo le critiche altrui, ecc.

Verso la fine dell’anno scolastico i Consigli di Classe delle seconde e delle quinte compilano le griglie di rilevazione.

Alla termine del corso l’Istituto rilascia allo studente:

  • il Diploma che, attraverso il voto, certifica il livello di possesso delle conoscenze tecniche
  • il Certificato ministeriale che attesta quali materie siano state studiate nel corso e per quante ore
  • il supplemento ministeriale Europass al Certificato (di cui sopra), che descrive le competenze dello specifico corso di studi
  • un attestato, emesso dal Pacioli, che certifica il livello delle competenze trasversali possedute
  • un attestato, emesso dal Pacioli, che certifica le competenze maturate nelle attività dei PCTO (si veda PCTO)

L’e-portfolio, predisposto dallo studente, raccoglie la documentazione del curriculum (si veda E-portfolio)

Ultima modifica il 24-11-2022