PACARTLAB raggiunti e superati 8000€


Bravi, grandi, ma soprattutto grazie

Siamo arrivati al fatidico traguardo
Grazie a tutti i docenti che hanno partecipato e sono stati proprio tanti, grazie di cuore a chi lavora con me da tanti anni e nonostante questo ci ha creduto, un grazie super a chi non ha mai lavorato con me e forse per questo ci ha creduto, grazie a chi ha raccolto e ha chi ci motivato nel trovare risposte.
Grazie alle classi che mi hanno sopportato e supportato nel mio giro da questuante, grazie a tutti gli alunni che hanno sognato con me di fronte alla possibilità di essere parte di questo progetto
Grazie al personale di segreteria e ai collaboratori scolastici che hanno partecipato nelle più diverse forme, anche da mamma.
Grazie agli ex-alunni e ai colleghi che li hanno coinvolti dimostrando che il Pacioli resta nel cuore
Grazie alla Dir.., beh non ci riesco a usare Dirigente, quindi grazie alla Preside che ci ha sopportato, supportato, difeso, autorizzato e ...
Grazie agli alunni figli delle mie ex-alunne che ci hanno aiutato.
Grazie a chi ha partecipato nella ideazione, nella progettazione, per la grafica, per i video, alunni, docenti e tutti
Grazie alla classe che ha gestito il tutto offrendo testa, tempo e anche sostegno, grazie per aver lavorato con me e aver imparato con me come gestire queste strane forme di finanziamento
Grazie a Ordine dei Geometri, Gpv, Polo Cosmesi, 'Muoviamoci Vailate', A. C. Vailate, EOS, EDIL GEO, 
Grazie anche a chi ha offerto e non ho proprio capito chi possa essere.
Grazie alle grandissime alunne ed alunni che hanno vinto il premio alla Cattolica.
Grazie a chi ho dimenticato di ringraziare ...
Insomma grazie a tutti, PROPRIO A TUTTI
Appena riceveremo la documentazione procederemo ai ringraziamenti ufficiali ai nostri sponsor tecnici...

Il progetto

 

Di cosa si tratta:

L'anno scorso la nostra scuola si è colorata di novità grazie ad una iniziativa costruita per favorire la partecipazione di tutti anche e soprattutto di chi fatica a restare al passo con gli altri.

 

Le stanze di Gioia - Mostra di pittura 7 Giugno 2016

Siamo partiti da questa attività che voleva coinvolgere gli alunni in un laboratorio di produzione artistica tradizionale e abbiamo pensato di allargare l'idea verso la costruzione di una manualità e una progettualità più tecnologica e contemporaneamente recuperare uno spazio un po' in disuso, un vecchio laboratorio di chimica con grossi tavoli per gli esperimenti.

Vogliamo creare un laboratorio digitale per favorire l'inclusione di tutti i nostri allievi e permettere progettualità nuove.

 

Questo spazio permetterà lo sviluppo di tre aree innovative legate alla didattica digitale.

Un'area per la progettazione di arte visiva digitale attraverso l'uso della tecnologia di stampa 3D che possa permettere lo sviluppo di progetti inclusivi per gli alunni con particolari abilità e le classi in cui sono inseriti. Questa area si pone l'obiettivo di costruire progetti artistici e architettonici che possano essere modellati attraverso la produzione di prototipi.

Un'area per lo sviluppo delle abilità computazionali e l'avviamento al coding e alla robotica attraverso l'uso di software opensource e di kit di robot didattici. Questa area si pone l'obiettivo di avviare una didattica della matematica e delle scienze che permetta aspetti ludico creativi e una forte componente di peer learning ove tutti gli allievi possano essere protagonisti.

L'ultima area è quella più ambiziosa: vorremmo dare vita ad un progetto solidale di collaborazione tra le nostre classi del corso per geometri (ora tecnici di costruzioni ambiente e territorio) ed enti no-profit che agiscono nel continente africano (in particolare in Tanzania ed Angola). L'idea è di supportare le onlus ogni qualvolta si renda necessario un supporto tecnico nel percorso di progettazione, sia per oggetti semplici, sia per la costruzione di piccoli edifici (asili scuole mense). L’approccio progettuale mediante l'uso della prototipazione con stampanti 3D semplifica la comprensione del risultato finale (progetto), e la stessa stampante si rivela strategica per la realizzazione di stampi, con cui riprodurre in loco oggetti in serie

 

 

Ultima modifica il 09-07-2020